Skip to main content
Tag

uomo

Barba,Olio o Balsamo ?!

By Cura di se

Olio da Barba:

L’olio da barba è un buon alleato per chi desidera avere una barba più morbida, profumata e confortevole.Ha inoltre il vantaggio di proteggere la Barba dagli agenti atmosferici come lo smog, le polveri, il sole o il clima secco che tendono a rovinarla.

L’applicazione non deve essere effettuata direttamente sulla Barba.È opportuno applicare le gocce di olio che si intendono usare sul palmo di una mano, e dopo aver sfregato leggermente le mani fare un massaggio completo alla Barba.

In questo modo permetteremo all’olio da barba di penetrare correttamente, e di poter cosi effettuare il suo lavoro.Si tratta di una sostanza che ha il potere di andare ad idratare in profondità, sia il pelo che la pelle sottostante.

Possiamo usarlo sia a barba asciutta che umida dopo averla asciugata con un panno.Le dosi da utilizzare variano a seconda della situazione e a seconda della grandezza della Barba.

Se la barba è umida perché ha appena subito un lavaggio avrà il pelo più incline ad assorbire l’olio, in questa situazione si potrà usare un numero di gocce superiore.

In fine l’olio aiuta in fase di modellamento della barba a dare la forma che desideriamo lavorando in coppia con l’asciuga capelli.Forma che può essere data tramite pettine o spazzola.

L’olio rende la barba visibilmente più lucida ed un uso eccessivo la renderà unta, motivo per cui va usato con giudizio.

Balsamo da Barba:

Il balsamo da Barba ha un’azione ricostituente per il pelo gli da modo di rinvigorirsi, facendo in modo che il pelo non si rinsecchisca troppo.Per applicarlo come nel caso dell’olio da barba lo stendiamo bene sulle mani.

Dopo di che andremo ad applicarlo facendo un massaggio alla Barba, assicurandoci di raggiungere ogni suo punto dalle radici alle punte dei peli.Utilizzare balsami ed oli provenienti esclusivamente da fonti naturali è consigliabile, evitando così di applicare prodotti di origine chimica.

 

Le tendenze dei tagli di capelli per l’uomo per l’estate 2021. Mega volumi, onde e ricci.

By Stile

Le tendenze dei tagli di capelli per l’uomo per l’estate 2021.

Dopo i tagli di capelli ultradefiniti e ‘hipster’ di alcuni anni fa – tagli di capelli che sembravano tutti uguali e venivano tagliati con la clipper – la tecnica del parrucchiere torna nuovamente ad essere una priorità assoluta. Il taglio è un’arte e questo è stato chiaramente confermato dai tagli di capelli visti durante l’ultima settimana della moda uomo a Milano (giugno 2021). Le tendenze tagli di capelli uomo per il 2021 prevedono volumi grandi, mega e molta capacità (da parte del parrucchiere). Chi ha onde o ricci naturali ha un vantaggio in questo momento. È il tuo momento… lascia crescere i capelli e poi chiedi a un parrucchiere esperto di trasformarli in un taglio artistico e trendy.

Per questo look, i capelli devono però prima essere stati tagliati correttamente. E poi avrete bisogno dei giusti prodotti per lo styling dei capelli, per prepararli alla pettinatura. Infine, importantissimo asciugare i capelli in avanti e modellare con le dita le ciocche nella forma desiderata, aiutandosi con un prodotto per capelli. Pensate anche voi che questo sia uno dei più interessanti tagli di capelli degli ultimi tempi? Se è così, iniziate a far crescere i capelli, preparate la lunghezza per questo taglio supertrendy!

Non perderti tutti i nostri articoli. clicca QUI e buona lettura #GENTLEMEN. Ti ricordiamo inoltre che puoi restare sempre aggiornato seguendoci sulla nostra pagina INSTAGRAM oppure la nostra pagina FACEBOOK

Ecco i nuovi “Gentlemen”

By Cultura, Stile

Piccole regole per i nuovi “Gentlemen”

Quello che si profuma troppo, quello attillato, quello che ordina per primo al ristorante. Quelli cioè passati di moda, perché «l’uomo cafone ha i minuti contati» l’esemplare millenario maschile, viene demolito a colpi di nuove regole. l nuovi gentleman ai tempi dell’ IPhone : esistono ma non si vedono. «Il cellulare è come gli occhiali scuri: a tavola non è tollerato». Stesso vale per i social: all’uomo moderno non si vieta di esserci, ma di esserci troppo. «I social sono come il nudo: se si svela tutto, l’interesse cala». Altra regola: mai presentarsi snobbanti e nevrotici su Facebook e simili. Non raccogliete le provocazioni, ma allontanate chi vi ha mancato di rispetto». Tra gli uomini che salgono ci sono quelli che rassicurano ma non soffocano, tra quelli che scendono i maschi che parlano troppo di denaro. «Al ristorante un vero gentiluomo non sceglie mai il vino più costoso, ma quello più ricercato», E a proposito: a una cena galante, chi paga il conto? «Dipende, ma comunque al primo incontro tocca sempre a lui». Aprire o no la portiera dell’auto, versare oppure no l’acqua e il vino: va detto, l’uomo vive spesso nel incertezza tra essere vintage o in alternativa maleducato. «In parte è vero, i maschi moderni sono un po’ schiacciati dalle aspettative contrastanti delle loro signore, ma a volte fanno i furbetti e si costruiscono l’alibi della confusione». Dove non ci può essere incertezza è il lavoro: «Il gentiluomo sa che i colleghi sono persone con cui costruire un rapporto di rispetto, ma che non diventerà mai confidenza.

La tua “Barba a chiazze” ecco le cause e i rimedi per farla crescere

By Cura di se

Hai presente quel senso di frustrazione che si prova quando la barba cresce a chiazze? Noi si ed immaginiamo anche te se sei qui. Vediamo insieme le cause e i rimedi per farla crescere dove non c’è.

Frustrazione, è questo il termine esatto per descrivere quell’antipatica sensazione che si ha quando ci guardiamo allo specchio scoprendo una crescita della barba a chiazzeFar crescere la barba dove non c’è si è rivelato, nel tempo, un problema di non facile risoluzione.  Quando i peli sul viso non coprono gli stessi centimetri di pelle l’effetto estetico non è sicuramente dei migliori, e questo può variare da uomo ad uomo in base a diversi fattori, tra cui la sui genetica Partiamo però da un punto: una soluzione c’è ed insieme la vedremo in questo articolo. La barba a chiazze si può risolvere ed occorrono vitamine, prodotti naturali ma anche tanta cura e pazienza.

 

Non tutti hanno la stessa barba a chiazze

Ti sembrerà banale ma è proprio così. Molti uomini hanno delle aree di peli più sottili, come sulle guance o mento, altri invece hanno carenza di bulbi piliferi intorno alla bocca. Cerchiamo quindi di capire qual è il tuo caso.

In quale di queste situazioni ti riconosci maggiormente? Si può avere una barba a chiazze intesa in una minore crescita dei peli in alcuni punti (di solito mascella e guance) oppure intesa come una vera e propria mancata crescita della barba (di solito sotto il mento).Nell’ultimo caso, ovvero quello in cui riscontri dei veri e propri buchi nella barba, può trattarsi di un problema di alopecia ovvero il processo di diminuzione della qualità (colore/spessore) e della quantità di peli o la loro definitiva scomparsa. Questo è un problema che può riguardare anche i capelli e, in questi casi, non c’è miglior consiglio da darti se non quello di rivolgerti ad un medico. Oggi il  trattamento largamento diffuso è a base di minoxidil ovvero una sostanza dotata di una rilevante proprietà vasodilatatoria che contruibuisce a stimolare la crescita di nuovi bulbi piliferi.Se rientri nei primi casi, ovvero quelli in cui la tua barba a chiazze è solo disomogenea, tira un bel sospiro di sollievo perché la sua risoluzione può essere semplice. Vediamo un attimo quali sono le cause, conoscerle ti aiuterà a comprendere meglio come risolvere il tuo problema.

 

<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-1783186850978297″
crossorigin=”anonymous”></script>
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:block; text-align:center;”
data-ad-layout=”in-article”
data-ad-format=”fluid”
data-ad-client=”ca-pub-1783186850978297″
data-ad-slot=”6226031495″></ins>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
</script>

 

 

Perché ho la barba a chiazze? Quali sono le cause?

Diciamolo subito: genetica e stress. Ma anche l’età sai?Un conto è avere la barba a chiazze a 14 anni, un altro è averla a 30. Se sei ancora adolescente la tua risoluzione è la pazienza. Semplicemente lasciala crescere, non dannarti ancora l’anima e non stare lì a raderla spesso sperando che la barba cresca più in fretta perché no, non è così che funziona.Se sei un uomo adulto, lo stress influisce molto e parrà banale suggerirti di mantenere la calma e ritrovare un po’ di serenità, ma è proprio così che devi fare. È ampiamente riconosciuto lo scenario in cui l’infoltimento dei bulbi piliferi aumenti dopo essersi scrollati un po’ di stress da dosso.

 

 

La genetica come causa della barba a chiazze: cosa fare?

In questo caso tutto dipende dal tuo patrimonio genetico, il DNA può non perdonare ed ovviamente non ne hai alcuna colpa. Se la barba non cresce in alcuni punti è perché puoi non esserne geneticamente predisposto. Fai attenzione ai tuoi familiari maschili: fratelli, padre, nonni. Hanno sempre avuto una barba folta ed omogenea? A volte questo semplice riscontro può fornirti la risposta a qual è la causa della TUA barba a chiazze.La crescita non omogenea della barba può quindi dipendere da un fattore genetico e, più specificamente, al livello di testosterone, ovvero l’ormone che denota le caratteristiche maschili. Gli uomini che hanno alti livelli di questo ormone tendono a sviluppare una barba più folta ed uniforme e no, questo non c’entra nulla con la virilità, tranquillo.Leggendo queste parole potrebbe venirti in mente di provare dei prodotti a base di testosterone ma ti prego, nessun medico serio te lo consiglierebbe e diffida da chiunque possa mai darti un consiglio del genere. Assumere testosterone è pericoloso in quanto può provocare seri danni al tuo corpo, in particolare al fegato. Ciò che ti occorre sono prodotti naturali con vitamina A, vitamine E ed oli essenziali in grado di stimolare la crescita dei bulbi piliferi.

 

 

 

Rimedi e cure per risolvere il problema della barba a chiazze

Come già ampiamente detto la soluzione c’è, esistono cure e rimedi largamente consolidati che hanno risolto il problema della barba a chiazze a tanti uomini. Andiamo con ordine e vediamoli insieme:

Prodotti per la cura della barba a chiazze

Attenzione a cosa compri. Chi scrive è un amante della barba, una folta barba ottenuta con cura e pazienza, che non voleva saperne di crescere in modo omogeneo sulle guance. Ne abbiam provate tante e molte di queste si son rivelate delle bufale. Non esiste pillola, pasticca, crema miracolosa. Talvolta si tratta solo di prodotti venduti bene che millantano proprietà benefiche del tutto assenti.Ciò che devi prendere in considerazione è l’assunzione di vitamine che favoriscono la produzione di peli sani. Il nostro corpo è un organismo complesso in grado di produrre sostanze e vitamine a noi preziose. Soprattutto grazie a queste, esso può funzionare e lavorare a dovere. Assumere vitamine per la crescita della barba non farà altro che aiutarti nella tua personale “missione”. Ecco ciò che ti occorre:

 

  • Vitamina A: stimola la produzione di sebo, che mantiene i follicoli e la pelle idratati.
  • Vitamina E: è la vitamina principale per la salute della pelle, e può favorire il flusso sanguigno – un ambiente ottimale per la crescita dei peli.
  • Acido folico ed arginina: molto importanti perché favoriscono la produzione di peli più forti, e sono necessari per la crescita e la riparazione di peli e capelli.

Prenditi cura della tua pelle e mangia sano, aiuterai ulteriormente la barba a crescere

Capirai da te che se vuoi far crescere la barba dovrai cercare di tenerti lontano da qualsiasi situazione che possa rappresentare fonte di forte stress. Segui anche una dieta corretta cercando di assumere, soprattutto, le vitamine sopra indicate. Ne beneficerà il tuo organismo… e la tua barba.

Falla crescere e resisti al prurito

Lascia crescere la tua barba senza toccarla costantemente ogni giorno. Naturalmente la crescita sarà differente per ogni individuo, ogni uomo ha il suo tempo. Non cedere al prurito, usa l’emolliente per rendere la tua barba più morbida, questo allevierà senz’altro il prurito.

Usa dei regolabarba professionali ma evita il rasoio perché, come ti è stato già detto, tagliarla frequentemente non contribuirà a farla ricrescere più velocemente.

L’ultima spiaggia: il trapianto

Siamo così sicuri tu ne abbia bisogno? Rappresenta davvero l’ultima soluzione nel caso in cui le abbia provate tutte ma, per esperienza, lasciaci dire che spesso non facciamo tutto ciò che dovremmo. Pensa al trapianto di bulbi follicolari solo se la tua situazione appare davvero irrimediabile. Con questa tecnica vengono prelevati follicoli sani dalla testa per poi trasferirli nei punti in cui non crescono i peli, come guance o mascella per esempio. È un’operazione che non lascia alcuna cicatrice e non richiede molto tempo ma ha, di solito, un costo elevato ed è sempre necessario individuare un centro serio e professionale a cui affidarsi.

Come spesso nella vita, anche in questo caso, prediligi rimedi e prodotti naturali. Del resto, siamo esseri umani.